Percorso di Integrazione per stranieri

 

Il CPIA 1 Pordenone garantisce il regolare svolgimento di:

  • test di italiano A2 per soggiornanti di lungo periodo;
  • sessioni di formazione civica e informazione
  • test di italiano e cultura civica per la verifica dell’Accordo di integrazione.

 

TEST DI ITALIANO A2 PER SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO (DM 04-06-2010)

Per il rilascio del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo, lo straniero deve possedere un livello di conoscenza della lingua italiana che consente di comprendere frasi ed espressioni di uso frequente in ambiti correnti, in corrispondenza al livello A2 del Quadro comune di riferimento europeo per la conoscenza delle lingue approvato dal Consiglio d’Europa.

Lo straniero presenta, con modalità informatiche, la  richiesta di partecipazione al test di conoscenza della lingua italiana alla prefettura territorialmente competente in base al domicilio del richiedente.

La prefettura convoca, entro sessanta giorni dalla richiesta, lo straniero per lo svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana, indicando il giorno, l’ora ed il luogo in cui lo straniero si deve presentare.

Il test è strutturato in 5 prove (2 comprensioni orali, 2 comprensioni scritte, 1 interazione scritta), per un totale di 100 punti, e si considera superato con un punteggio minino di 80.

La conoscenza della lingua italiana di livello A2 accertata tramite questo test è valida esclusivamente ai fini dell’ottenimento del permesso di soggiorno di lungo periodo.

SESSIONI DI FORMAZIONE CIVICA

Sono rivolte agli immigrati neoarrivati che hanno sottoscritto l’Accordo di integrazione, mediante comunicazione della Prefettura competente.

Hanno una durata complessiva di 10 ore (in due giornate) e prevedono l’ascolto e la visione di materiali digitali nelle diverse lingue.

TEST DI ITALIANO E CULTURA CIVICA PER LA VERIFICA DELL’ACCORDO DI INTEGRAZIONE

Il test è rivolto a coloro che, su invito della Prefettura, devono verificare l’assolvimento degli obblighi legati alla sottoscrizione dell’Accordo di integrazione.

E’ strutturato in più parti, volte ad accertare la conoscenza della lingua italiana (se l’utente è sprovvisto di un attestato specifico), e la conoscenza della cultura civica e della vita civile in Italia.

CITTADINANZA ITALIANA

L’acquisizione della cittadinanza italiana è subordinata al possesso di alcuni requisiti, descritti nel sito del Ministero dell’Interno

Se necessiti di integrare la tua richiesta di cittadinanza con la certificazione di lingua italiana a livello B1, puoi rivolgerti in segreteria (Via Fontane 2, tel. 0434 241345) per ricevere tutte le informazioni necessarie al sostenimento dell’esame CILS B1 (“standard” o “cittadinanza“).